Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.
Invisibile
Nei Laboratori del Gran Sasso, centro di ricerca sotterraneo più grande del mondo dedicato allo studio delle astroparticelle, si conducono esperimenti alla ricerca di tracce sulla materia oscura. Affascinato dalle “macchine” sperimentali, rilevatori di tracce dal cosmo, ho immaginato questo lavoro fotografico di composizione come un esperimento in cerca dell’invisibile, un cambio di approccio per cercare di vedere oltre il conosciuto.