Progetto Lifepod

Lifepod – capsula di salvataggio

Il mio progetto consiste nell’inserimento di alcuni primati – che condividono con l’uomo fino a quasi il 99% del DNA – in capsule di sicurezza che permetteranno di rigenerare una forma di vita primordiale, un giorno futuro, dopo l’estinzione della razza umana.

La folle corsa evolutiva dell’uomo si manifesta anche in forma di possesso e di dominio sul mondo e l’alterazione che l’uomo riesce a imprimere al pianeta non è più controllabile: più l’uomo evolve più si allontana dagli istinti primitivi, creando habitat sempre più artificiali. Sembra un processo che porta a un’inesorabile catastrofe operata per mano umana.

Cosa fare quindi?

Prende così forma questo mio immaginario progetto di terapia per l’esistenza.

Ispirato anche al Svalbard Global Seed Vault – il deposito globale di sementi delle Isole Svalbard (Norvegia), che ha la funzione di preservare il patrimonio genetico delle sementi – ho fotografato queste scimmie in alcuni zoo d’Europa, luoghi creati dall’uomo per il proprio divertimento ma anche per lo studio e la salvaguardia degli stessi animali, e le ho inserite in capsule farmaceutiche (che meglio rappresentano la cura).

Una raccolta di primati che riporterà alle origini l’esistenza, riavviando il processo evolutivo senza l’homo sapiens.
Un’arca di Noè senza Noè.

Album LIFEPOD

 


(EN)

Lifepod – rescue capsule

My project consists of inserting some primates – they share with humans up to almost 99% of DNA – in safety capsules that will regenerate a form of primordial life, in a future day, after the extinction of the human breed.

The crazy man’s evolutionary race is also manifested in the form of possession and dominion over the world. Alteration that men can imprint to the planet is out of control: the more men evolve the more they move away from the primitive instincts, creating more and more artificial habitats. This process seems to lead to an inexorable catastrophe wrought by human hand.

What to do then?

From here my imagination project for the therapy of existence takes shape.

Also inspired by the Svalbard Global Seed Vault – the global seed bank of Svalbard (Norway), which has the function of preserving the genetic heritage of seeds – I photographed these monkeys in some zoos in Europe, man-made places for your own enjoyment but also for the study and preservation of these animals, and I inserted into pharmaceutical capsules (that best represent the care).

A collection of primates that will bring life back to the origins, restarting the process of evolution without the homo sapiens.

A Noah’s Ark without Noah.

Album LIFEPOD